Commissione il forteto

 

Commissione d’inchiesta sull’affidamento dei minori

Dopo aver promosso all’inizio del 2012 la nascita della Commissione d’inchiesta, ne ho seguito i lavori in qualità di Vicepresidente. I Lavori sono stati particolarmente impegnativi e delicati ed hanno portato alla luce vicende di violenze psicologiche e fisiche che incredibilmente si sono potute consumare a pochi chilometri da noi all’interno di una comunità che fino a poco tempo fa era considerata un esempio di comunità di recupero.

Al di là delle gravi responsabilità personali sulle quali si aprirà a breve il processo penale quello che lascia increduli è come sia stato possibile che il Tribunale dei Minori di Firenze abbia potuto continuare ad assegnare bambini in affidamento a famiglie che vivevano nella Comunità del Forteto quando i 2 principali responsabili della comunità erano già stati condannati per atti di violenza nel 1985. Altra grave responsabilità grava sui servizi sociali incaricati di seguire i minori durante il loro percorso di recupero all’interno di questa comunità. Nessuno si è reso conto di quello che succedeva in tutti questi anni, nessuno ha segnalato niente.

Certamente Fiesoli e Goffredi hanno avuto una grande abilità nel creare una rete di relazioni (sia con la politica che con il mondo scientifico e culturale) che dando credibilità alla esperienza di questa Comunità, di fatto, la proteggesse e la rendesse inviolabile. Ma è altrettanto vero che chi aveva questa specifica responsabilità ora deve rispondere del suo operato. Credo che , sia l’indagine che il dibattito consiliare, pur nella sua drammaticità di contenuti, rappresentino una delle pagina più positive della nostra politica e del ruolo che le istituzioni debbono avere soprattutto nei confronti degli ultimi e dei più deboli.

Comments

    No Comments

Leave a reply

Your email address will not be published. Fields marked * are mandatory.